info@visita-firenze.it

Palazzo Vecchio - Quartieri Monumentali

Museo di Palazzo Vecchio, Quartieri storici
  • Musei Comunali
  • A pagamento
  • Limitata
  • Audio guide
  • Visite guidate

  • Firenze Card


Quartieri monumentali

La visita agli interni del Palazzo inizia dal cortile, progettato da Arnolfo e, successivamente, modificato da Michelozzo. Lo stile rinascimentale dell’ambiente, tuttavia, è sovrastato dalle decorazioni che Vasari eseguì nel 1565. Dal cortile, salendo lo scalone progettato dal Vasari, si giunge al Salone dei Cinquecento, che ospitava i cinquecento consiglieri del consiglio repubblicano.

L’immensa sala fu costruita nel 1494 sotto la guida di Sangallo, le decorazioni furono, invece, affidate a Michelangelo ed a Leonardo da Vinci. Il primo ebbe l’incarico di affrescare la battaglia di Cascina, il secondo la battaglia di Anghiari. Entrambi, tuttavia, per motivi diversi, non portarono a termine il loro lavoro.

Il salone fu affrescato, solo successivamente, per volere di Cosimo I, dal Vasari. Dal salone si può ammirare lo studiolo di Francesco I completamente decorato dal Borghini, con affreschi che hanno come tema il rapporto fra Arte e Natura. Dal salone dei Cinquecento si accede, anche, al quartiere di Leone X, primo papa della famiglia de’ Medici; all’interno, gli affreschi che celebrano le gesta di Leone X sono sempre opera del Vasari.

Al piano superiore di Palazzo Vecchio si trova il quartiere degli Elementi composto da numerose sale, tutte affrescate dal Vasari e dal Ghepardi. Nella prima sala si trovano raffigurati i quattro elementi, nelle altre, invece, sono dipinte le divinità classiche; sulla terrazza di Giunone, inoltre, è collocato lo splendido Putto con Delfino del Verrocchio. Sempre al piano superiore è situato il quartiere di Eleonora di Toledo, di cui fa parte la celebre Sala Verde.

Tale stanza, camera da letto della moglie di Cosimo I, era completamente affrescata da paesaggi verdi, opera del Ghirlandaio, oggi, però, di tale affreschi rimangono solo alcuni frammenti. Dalla camera inizia il Corridoio Vasariano. Adiacenti al quartiere di Eleonora di Toledo si trovano la sala dell’Udienza e la sala dei Gigli, entrambe progettate da Maiano nel 1470.

Queste sono messe in comunicazione da uno splendido portale scolpito da Benedetto e Giulino da Maiano, con i battenti di legno intarsiato eseguiti su disegno del Botticelli. Nella sala dei Gigli, affrescata dal Ghirlandaio, è conservata l’opera di Donatello: la Giuditta e l’Oloferne.


Dove si trova

Piazza Signoria, snc

Orario

1 ottobre-31 marzo:
tutti i giorni escluso il giovedì 9-19;
giovedì 9-14.
1 aprile-30 settembre:
tutti i giorni escluso il giovedì 9-23;
giovedì 9-14.

Mezzanino-Donazione Loeser:
tutti i giorni escluso il giovedì 9-19;
giovedì 9-14.

Chiuso: Natale.

La biglietteria chiude un'ora prima del museo.

Prezzo

€ 12,50;
€ 16,00 biglietto cumulativo con gli Scavi del Teatro Romano;
€ 17,50 biglietto cumulativo con la Torre di Arnolfo;
€ 19,50 biglietto cumulativo con la Torre di Arnolfo e con gli Scavi del Teatro Romano.

Prima domenica del mese: gratuito solo per i residenti della Città Metropolitana di Firenze.

Accessibilità ai disabili

Ingresso dal lato sinistro del palazzo, dal cortile della Dogana, accessibile ad eccezione del mezzanino, del camminamento di ronda, della torre e di alcuni ambienti dove vengono svolte attività educative.
Si può accedere con scivolo ai bagni attrezzati (chiedere la chiave agli addetti del guardaroba).
Il Salone dei Cinquecento e le altre aree sono accessibili con ascensore (porta cm 75) o con percorsi alternativi (chiedere al personale di sala). Sono disponibili due sedie a rotelle (chiedere al guardaroba accanto alla biglietteria).
Il Percorso archeologico, aperto al pubblico alla fine di dicembre 2014 e denominato “Gli scavi del teatro romano di Firenze”, è parzialmente accessibile ai disabili motori (con accompagnatore).

Contatti

+39 055 2768325


COSA VEDERE NELLE VICINANZE

Ecco alcuni monumenti e attrazioni nelle immediate vicinanze del Palazzo Vecchio - Quartieri Monumentali